Vantaggi per il franchisee


La motivazione principale che spinge il franchisee ad affiliarsi è beneficiare dell’esperienza, della reputazione e del marchio del franchisor. A questa motivazione di base possiamo aggiungere le seguenti considerazioni:
1. Avere la possibilità di lanciare un’attività con poco capitale.
2. Ridurre il rischio d’impresa, in quanto è dimostrato che si investe in un progetto di successo.
3. Beneficiare di maggior potere d’acquisto con i fornitori della catena in franchising.
4. Beneficiare di assistenza e formazione continua fornita del franchisor.
5. Poter ambire ad una migliore ubicazione dell’attività grazie alla popolarità del marchio.
6. Beneficiare di un’assistenza nella gestione delle attività di marketing e della gestione finanziaria e contabile dell’attività.
7. Beneficiare della costante ricerca e dello sviluppo di nuovi prodotti e servizi.
8. Avere degli arredamenti adeguati e ben progettati.
9. Avere la possibilità di crearsi un’attività indipendente appartenendo ad una grande organizzazione.

Il contratto di franchising è una forma relativamente flessibile di collaborazione tra il franchisor ed il franchisee, tuttavia esistono 3 presupposti indispensabili affinché il contratto di franchising sia solido e proficuo:
● La volontà delle parti (franchisor e franchisee) a collaborare
● L’accettazione di un diritto reciproco di trasparenza
● Una sana e leale base della formula

Quest’ultima condizione è essenziale, il franchising infatti, è un metodo originale per la distribuzione di un buon prodotto o servizio, non è mai una soluzione per salvare una società in difficoltà, dichiarando di essere pronti all’affiliazione senza mai aver provato e sperimentato la validità della formula, con l’unico scopo di accaparrarsi nuovi capitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *