Agenti e Rappresentanti di Commercio


Per esercitare l’attività di rappresentante o agente di commercio si deve presentare domanda di iscrizione all’apposito ruolo della Commissione provinciale presso la Camera di Commercio competente per territorio.
Nella domanda, oltre ai dati anagrafici, l’interessato deve dichiarare di:

  • essere cittadino italiano o di altro Stato della Cee o cittadino extra comunitario residente nello Stato italiano;
  • non svolgere attività di dipendente da persone,associazioni, enti pubblici o privati;
  • non essere iscritto al Ruolo degli agenti d’affari in mediazione;

possedere alternativamente uno dei seguenti requisiti professionali:

  • aver superato con esito positivo l’apposito corso professionale;
  • aver conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado ad indirizzo commerciale, o la laurea in materie commerciali e giuridiche;
  • aver prestato la propria opera per almeno un biennio negli ultimi cinque come venditore piazzista o dipendente addetto alle vendite;
  • essere iscritto o essere stato iscritto nel Ruolo agenti e rappresentanti.

Incompatibilità
L’agente e/o il rappresentante non può svolgere contemporaneamente alla propria attività un’altra attività per cui è necessaria l’iscrizione al ruolo dei mediatori, inoltre non può essere iscritto al ruolo dei mediatori e non può svolgere altra attività alle dipendenze di persone, associazioni od enti pubblici e privati.

Sanzioni
L’attività di agente e rappresentante non può essere svolta da coloro che non risultino iscritti all’apposito ruolo, chiunque contravviene a tale disposizione è soggetto al pagamento di una sanzione amministrativa.
Alle medesime sanzioni sono soggetti i mandanti che stipulano un contratto di agenzia con persona non iscritta al ruolo.

Attività escluse
Non sono soggetti all’iscrizione al ruolo:

  • agenti e rappresentanti in Italia che esercitano l’attività solo all’estero anche se con mandati di una ditta italiana;
  • agenti di assicurazione;
  • agenti immobiliari;
  • agenzie di pubblicità (rientrano invece nella disciplina degli agenti e rappresentanti gli agenti pubblicitari cioè le persone incaricate dalle stesse agenzie per promuovere o concludere contratti);
  • le agenzie di viaggi;
  • l’agente di un artista o comunque di un soggetto che non è imprenditore;
  • i procacciatori d’affari;
  • gli agenti marittimi.

Cancellazione
L’art. 7 della L. n. 204/1985 prevede la possibilità di cancellazione dell’agente/rappresentante dal ruolo nei casi di:

  • specifica richiesta del soggetto interessato;
  • interdizione o inabilitazione;
  • qualora venga a mancare uno dei requisiti sostanziali per l’iscrizione;
  • in caso di incompatibilità.

La commissione una volta sentito l’interessato provvede alla cancellazione del ruolo e a darne comunicazione allo stesso entro 15 giorni.
All’agente e/o rappresentante è data la possibilità di ricorrere contro la decisione della commissione entro 30 giorni dalla notifica della comunicazione; il ricorso va presentato alla Commissione Centrale istituita presso il Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.