Come aprire un negozio di prodotti biologici


La sensibilità delle persone comuni nei confronti del biologico aumenta anno dopo anno. Tutti noi desideriamo portare sulle nostre tavole cibi salutari e adatti anche per l’alimentazione dei più piccoli.

Se stai cercando un’idea imprenditoriale valida, devi sempre pensare a cosa desiderano le persone e adattarti a ciò di cui hanno maggiormente bisogno. Devi cercare di seguire non tanto le mode, ma piuttosto l’evoluzione della civiltà. I prodotti biologici stanno andando per la maggiore, è un dato di fatto. Secondo alcune statistiche ben 7 italiani su 10 preferiscono acquistare cibi biologici rispetto a quelli venduti all’interno dei super mercati.

Aprire un negozio di prodotti biologici però, non deve essere visto solo come un business. Perché un’attività funzioni davvero e riesca a fidelizzare la propria clientela, deve avere alle spalle una persona che creda in quello che propone.

Cosa vendere nel negozio di prodotti biologici?

Semplicemente tutto ciò che è biologico. Dal cibo alle spezie, dalle tisane ai prodotti per la casa. Ovviamente sarai tu a valutare cosa vendere e cosa no, preoccupandoti di fornire il tuo negozio solo di prodotti di qualità. Potrai anche organizzare incontri in negozio dove spiegherai le proprietà dei prodotti che vendi, sensibilizzando così le persone.

Dove aprire un negozio di prodotti biologici

Come accade per ogni altra realtà imprenditoriale che preveda la vendita diretta, è indispensabile trovare il luogo adatto dove collocare il negozio di prodotti biologici. La prima cosa da fare è valutare quali zone non sono coperte. Il mercato bio infatti offre ancora oggi molte possibilità a chi intende avviare un’attività in questo senso. Vi sono quartieri dove mancano negozi simili, in alcuni casi una città può averne anche solo 2 o 3. Ecco che, individuata una zona dove non c’è concorrenza, è possibile passare alla scelta dell’immobile.

L’ideale sarebbe posizionarsi in una zona molto frequentata. Non necessariamente nel centro città, spesso infatti alcuni quartieri diventano delle vere e proprie cittadine, e molte persone escono dalla propria zona solo nei giorni di festa o per occasioni particolari.

Il negozio non deve essere molto grande, la cosa importante è che possieda un buon magazzino dove conservare la merce. Anche l’arredamento permette di risparmiare. Vista la filosofia del negozio è bene acquistare mobili che “rispettino l’ambiente”.

Normative che regolano un negozio biologico

è fondamentale seguire tutte le normative visto il carattere molto particolare di questa attività commerciale. Tutti i prodotti infatti devono essere liberi da sostanze chimiche, visto che gli organismi di controllo non ammettono tale presenza. È indispensabile che ogni prodotto e alimento presenti il marchio del controllo biologico.

Nessun prodotto deve essere testato su animali.

Quanto costa avviare un negozio di prodotti biologici?

Ovviamente il costo varia a seconda della dimensione e della localizzazione del negozio, comunque considera che si può iniziare anche con un negozio di modeste dimensioni e con massimo un dipendente da chiamare quando ne hai bisogno. In questo caso i costi possono essere inferiori rispetto ad altre attività.

Burocrazia per aprire un negozio di prodotti biologici

Passiamo adesso al lato burocrazia. Per prima cosa dovrai aprire la Partita IVA e comunicare l’inizio dell’attività al Comune, il quale poi farà la comunicazione all’ASL, che a sua volta controllerà l’idoneità del locale. Dovrai iscriverti anche alla Camera di Commercio.

Dovrai inoltre ottenere tutte le qualifiche necessarie per avere l’abilitazione a vendere prodotti alimentari. Ti consiglio comunque di informarti bene al Comune dove intendi aprire il negozio di prodotti biologici, così da poter seguire tutte le procedure in maniera idonea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.