Come aprire un negozio di videogiochi


Aprire un negozio di videogiochi è il sogno di molti giovani appassionati del settore video ludico. Si tratta di un campo che per adesso non sembra conoscere la crisi. Ogni mese escono nuovi giochi in commercio, gli appuntamenti per gli episodi dei giochi più amati vengono puntualmente riconfermati e le novità riescono nella maggior parte dei casi a conquistare il target a cui sono rivolti.

Un negozio di videogiochi infatti può coprire le esigenze di adulti e piccini. Esistono così tanti giochi che c’è solo l’imbarazzo della scelta. Padre e figlio possono rimanere, almeno una volta, rapiti dallo stesso negozio per diverso tempo.

Esistono due strade per aprire un negozio di videogiochi. Da una parte abbiamo la classica bottega, dove l’imprenditore scegliere il nome, i prodotti da vendere, i cataloghi ecc. Dall’altra abbiamo la possibilità di aprire un negozio di videogiochi in franchising. In quest’ultimo caso l’imprenditore si appoggerà a un nome già rinomato su tutto il territorio nazionale (e spesso anche oltre i confini), seguendo però le sue policy di vendita.

L’articolo di oggi è centrato principalmente sull’ipotesi di aprire un negozio di videogiochi in maniera del tutto autonoma.

Chi intende aprire un negozio di videogiochi deve avere a disposizione un capitale da investire. Ormai lo abbiamo capito, qualsiasi attività si vuole avviare, abbiamo bisogno di soldi. Che siano i risparmi di una vita, una grossa somma avuta in eredità o un prestito ottenuto dalla banca non fa differenza. Se volete aprire un negozio di videogiochi avete bisogno del budget.

Vediamo i passi principali da intraprendere per aprire un negozio di videogiochi

1.Per prima cosa dovete scegliere il locale. Visto il tipo di attività e consigliato aprirlo nel centro città, dove c’è tanto passaggio. Non importa che sia molto grande, almeno per il primo periodo. I videogiochi vengono sistemati in verticale, a ridosso della parete. Con delle buone scaffalature potrete acquistare tantissimo spazio senza dover spendere un’esagerazione per un locale grande.

2.Il secondo investimento da fare è l’arredamento, il quale appunto deve essere prima di tutto efficace per il tipo di attività. Per il resto, basta qualcosa di molto semplice e non importante spendere capitali per questo.

3.Visto che avete scelto la strada dell’aprire in proprio, dovete pensare ad un marchio. Scegliete quindi il nome ma soprattutto, pagate un ottimo grafico per farvi creare il marchio. Ricordatevi: questo vi accompagnerà fino a quando la vostra attività avrà vita. Sarà lui a identificarvi, a “parlare” prima che chiunque metta piede nel vostro negozio. Non andate a risparmio, è importante investire bene.

4.Passiamo alla pubblicità. Non avete scelto il franchising e quindi il vostro marchio è ancora sconosciuto. Le persone quando camminano per strada sono spesso “tra le nuvole” e non fanno caso al nuovo negozio appena aperto. Dovete quindi investire molto in pubblicità. Dal classico volantinaggio per strada alla creazione di un sito web. Dovete far capire al mondo che ci siete!

5.Non dimentichiamoci della “cara e vecchia” burocrazia made in italy. Dovrete richiedere permessi, aprire ditta, comunicare al Comune l’apertura ecc.

Ma qual’è la cosa più importante, quella che in molti sottovalutano quando decidono di aprire un negozio? La competenza. Se avete deciso di aprire un negozio di videogiochi dovete essere competenti nel settore. Se non avete la passione, dovete farvela venire. I clienti non vogliono solo acquistare il nuovo gioco. Hanno bisogno di consigli, vogliono che dall’altra parte la persona sia capace di consigliare, di dare un’opinione. Insomma, gli amanti del settore video ludico non desiderano il classico imprenditore dietro il banco, presente solo per aprire la cassa e fare i resti. Hanno bisogno prima di tutto di un appassionato, un giocatore. È quindi fondamentale essere sempre aggiornati, conoscere le nuove proposte, saper interpretare le esigenze del mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.