Come aprire un negozio di telefonia


Smartphone, tablet, chiavette per la connessione, carte sim, gadget e linee adsl. I negozi di telefonia vendono una gran quantità di oggetti tecnologici i quali, bisogna dirlo, hanno letteralmente conquistato il mondo.

Quante volte arrivando a lavoro e accorgendoti di esserti dimenticato il cellulare a casa, sei andato nel panico? Ti senti scollegato dal mondo. Pensi subito che se avrai bisogno di qualcosa o qualcuno avrà bisogno di te, tu non potrai entrarci in contatto. Non potrai svagarti con quel nuovo gioco, non potrai ascoltare la musica o fare fotografie. Insomma, dimentichi lo smartphone a casa e cala il panico.

Lo stesso vale quando il telefono si guasta oppure è da buttare. È incredibile, tutti quanti quando si parla di telefoni e tablet, diventano scrupolosi e nessuno più resistere. Appena lo smartphone da qualche segno di cedimento, siamo già li, pronti a decidere quale sarà il prossimo modello.

Questa situazione che ho appena descritto è comune a praticamente tutti gli italiani. Non ci sono dubbi: aprire un negozio di telefonia è davvero un ottima idea. A patto ovviamente che sai come muoverti e quali passi compiere.

Iniziamo subito e scopriamo insieme come aprire un negozio di telefonia.

Se vuoi aprire un negozio di telefonia devo dare per scontato una cosa. Hai una grande passione per il settore tecnologico, soprattutto per quanto riguarda i telefoni e affini.

Nonostante la concorrenza sia spietata, soprattutto da parte della grande distribuzione organizzata che propone telefoni a prezzi davvero competitivi, tu non hai da temere. Le persone quando si tratta di spendere qualche foglio da 50€ per portarsi a casa un nuovo smartphone o tablet, preferiscono fare come si dice “un pianto e un lamento” e spendere qualcosina in più ma essersi portati a casa un dispositivo di qualità, con una garanzia e soprattutto, un consiglio professionale.

Il tuo compito non sarà quello di vendere al cliente qualsiasi cosa ti capiti tra le mani. È tuo dovere aiutarlo, indirizzarlo e se necessario, sconsigliare un tuo prodotto che palesemente non fa per te. Può sembrare una mossa azzardata, ma scommetto 90 si 100 che acquisterà comunque ciò che gli serve da te per un motivo. Hai conquistato la sua fiducia dimostrando di fare i suoi interessi e non i tuoi. Per fare tutto questo però hai bisogno di: passione per il settore, predisposizione al lavoro in pubblico e tanto spirito imprenditoriale.

Quanto mi costa aprire un negozio di telefonia?

Nessuno si presenterà alla porta di casa tua e ti darà le chiavi di un negozio già pronto in mano. Ecco che, prima di fare qualsiasi cosa, devi valutare qual’è la somma dell’investimento. Mettiamo che apri un negozio di media dimensioni (non hai bisogno di tanto spazio in realtà per vendere smartphone e simili), con un arredamento basic e in una zona non troppo cara, dovresti cavartela con circa 30 mila euro.

A seguire ci sono i di gestione. Questo genere di attività è una delle poche che non richiede un collaboratore. Volendo puoi fare tutto da solo, mettendo comunque in conto che dovrai passarci buona parte delle tue giornate.
Avrai però tutte le spese di routine. Assicurazione da pagare, commercialista, affitto, bollette, fornitori, soldi spesi in pubblicità…

La burocrazia per aprire un negozio di telefonia

– Dovrai inviare una comunicazione al comune con indicato: il settore, l’unicazione, di reso tutto perfetto per quanto riguarda la parte igienica e sanitaria, di aver rispettato le norme urbanistiche e edilizie.
– Iscrizione alla camera di Commercio con apertura P. IVA.

Quando guadagno con il mio negozio di telefonia?

Considera che su ogni telefono cellulare venduto, avrai un guadano del 25% circa. Sulla telefonia fissa circa il 10% mentre sulle ricariche è il 5%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.