Vendere prodotti di lusso per animali


Da quando le star di Hollywood hanno cominciato a portare i loro piccoli animali domestici in borsette griffate, o a far indossare loro dei cappottini ricchi di brillanti, anche molte persone comuni hanno deciso di utilizzare questi prodotti di lusso per i propri animali facendo così esplodere l’industria del prodotto di lusso per animali. Così ora i proprietari possono ornare i propri animali con strass di diademi, collari di perle e cappotti in cashmere.
Come per il settore alimentare, è possibile vendere questo tipo di prodotti al pubblico interamente attraverso un sito web, ma si possono anche vendere esclusivamente a rivenditori al dettaglio, come boutique o negozi con prodotti per gli animali da compagnia. Se si decide di aprire un negozio si potrà decidere di vendere più o meno prodotti di lusso a seconda del target di clientela che si vuole fornire. L’affitto dei locali potrebbe essere molto costoso, ma ne varrà la pena se si raggiunge una clientela con un buon reddito e disponibile a spendere per il loro migliore amico.
Ci sono diversi modi per commercializzare prodotti di lusso per animali.
Si possono acquistare prodotti da un grossista, con il loro marchio e rivenderli nel negozio.
In questo caso, è possibile fornire prodotti a boutique e altri negozi al dettaglio (compresi negozi online).
Internet: Questo è un modo economicamente efficace per entrare nel mondo delle vendite di prodotti di lusso. Bisognerà fare un inventario e bisognerà trovare un posto in cui riporlo.
Drop-shipping: Non c’è spazio per l’inventario? Questo può essere un business adatto a voi, cioè non possedete materialmente la merce, ma farete da tramite tra il cliente e il grossista che provvederà a spedire il prodotto direttamente al cliente senza passare da voi.
Prodotto manifatturiero: Se avete qualche esperienza di progettazione o di competenza e siete disposti a conoscere la fabbricazione del prodotto, questo può essere un business redditizio da approfondire.

Ci sono una serie di compiti che si dovranno svolgere su base giornaliera per mantenere l’attività senza intoppi e in modo efficiente:
Ufficio: l’ufficio sarà il luogo in cui si svolge l’attività, si parla con i clienti e con i fornitori, si fa il bilancio, si aggiornano i libri contabili, si pianifica l’attività e le campagne pubblicitarie, e si svolgono tutte le normali attività di gestione di una piccola impresa. Per questo motivo, è consigliabile equipaggiare l’ufficio con mobili e attrezzature adeguate in modo da poter fare il lavoro in modo efficace.
La ricerca del prodotto: Con Internet, è molto più facile il processo di ricerca di prodotti nuovi ed eccitanti o l’ispirazione per le nuove creazioni. I proprietari delle aziende, spesso passano molte ore al giorno per vedere quello che c’è di nuovo sul mercato.
Acquisti: Ovviamente l’assortimento di prodotti sarà il motore che farà andare avanti il business, quindi si dovrà dedicare una discreta quantità di tempo a parlare di acquisti con i rappresentanti. Dovrete inoltre acquistare le forniture per l’ufficio, come la carta per il computer, le graffette e il materiale di imballaggio.
Gestione del personale: Se si dispone di dipendenti (sia sul libro paga o come lavoratori a contratto), si deve controllare il loro lavoro. Bisogna controllare gli orari di lavoro, quindi procedere con il calcolo delle buste paga.
Controllo del magazzino e stoccaggio: Se non operate in drop-shipping, il prodotto che si vende dovrà essere immagazzinato e perciò bisogna disporre di uno spazio adeguato. Questo lavoro è molto noioso, ma è necessario controllare la quantità dei prodotti stoccati in magazzino per una corretta gestione dello stesso.
Produzione: se si decide di fabbricare dei prodotti, ci vorrà una certa quantità di tempo per la progettazione, poi i prodotti dovranno essere esaminati e approvati i prototipi. Poi, si farà partire la catena di montaggio, e si supervisionerà la produzione per assicurarsi che soddisfi le vostre esigenze.
Fiere e Saloni: Anche se richiederà una certa perdita di tempo, sarà necessario frequentare fiere e saloni per promuovere e far conoscere il prodotto.
Marketing e pubblicità: Fiere e Saloni, annunci di pubblicazioni, comunicati stampa e i siti Web sono tutti gli sbocchi vitali per promuovere l’attività, ed è fondamentale la portata e la tempistica per massimizzare il loro impatto.
La determinazione dei prezzi
Se siete i produttori dei prodotti che andrete a vendere, avrete un certo controllo sui prezzi e sul rincaro. Questi prezzi devono essere basati su una equazione che tiene conto dei costi di produzione, dei costi di imballaggio e di tutte le varie spese, ma se si stanno acquistando prodotti per rivenderli, i prezzi al dettaglio saranno basati sul costo di acquisto, maggiorato di un margine tale da ricoprire i costi dell’impresa e il margine di profitto.
Potenziale di guadagno: Non è raro nell’avvio di un business dei prodotti di lusso di avere ricavi lordi alti soprattutto nel primo anno di attività. Tuttavia, dopo aver tolto il costo del prodotto, la gestione dell’ufficio, le assicurazioni, e la miriade di altre spese necessarie per la gestione di un’azienda, il fatturato netto sarà notevolmente inferiore e magari anche non così elevato. Sicuramente ci vuole del tempo per sviluppare il mercato e ottenere dei guadagni maggiori, perciò fino ad allora, sarà davvero molto importante avere un gruzzolo pari a 12 mesi di spese a disposizione per svolgere l’attività nei mesi di magra.
I costi d’avvio: Come avrete potuto vedere, ci sono molte spese per la creazione di prodotti di lusso per gli animali domestici. Un proprietario che aprirà una azienda a livello casalingo avrà delle spese più basse rispetto a chi deciderà di aprire un negozio. Saranno necessarie delle piccole spese per l’avvio di un ufficio. Il costo più consistente sarà quello relativo all’inventario o alla fabbricazione. Quindi, se si deciderà di acquistare dei prodotti per rivenderli ci vorranno almeno 30.000 euro a disposizione, se invece si decide di produrre direttamente i costi si moltiplicheranno notevolmente.
Idee economiche e promozionali Una buona strategia di promozione è quella di riuscire ad ottenere i migliori risultati grazie alla pubblicità . Ecco come procurarsi un po’ di pubblicità utile a basso o nullo costo:
Posizionarsi come un esperto. I media sono sempre alla ricerca di esperti locali o nazionali che possono parlare dei loro prodotti o commentare i temi. Rendetevi disponibili mediante l’invio di un comunicato stampa di notizie riguardo il proprio mondo, ad esempio come un cane vizioso della vostra zona possa essere riabilitato con una formazione adeguata. In ogni caso, bisogna essere molto esperti nel settore prima di potersi pronunciare liberamente.
Donare prodotti o servizi. Le organizzazioni sono sempre alla ricerca di beni e servizi da mettere all’asta per eventi di raccolta fondi. Bisogna assicurarsi solo che quello che viene donato è sufficiente per creare un certo interesse.
Il sostegno della tua comunità. Offrire del tempo o un contributo finanziario per un campionato dedicato ad animali da compagnia o per il salvataggio, ad organizzazioni che operano per la cura, il benessere e la protezione degli animali. Gli amanti degli animali saranno lieto di promuovere un business il cui proprietario si prende cura degli animali.
Diventare un attivista. Diventare organizzatori di eventi locali aventi gli animale come protagonisti, inoltre si può cercare un posto a sedere nei consigli comunali per diventare portavoce per i diritti degli animali.

Vedi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.