Cenno conclusivo sul contratto dopo vendita


Quindi questa è l’espressione più attuale e vincente della professio­nalità dell’agente (e si può dire è la condizione attualmente richiesta allo stesso), l’agente deve non solo far concludere un contratto, ma vincere la concorrenza e rendere competitiva la sua casa mandante; occorre quindi improntare i rapporti nascenti dal contratto alla fiducia. Il contratto deve creare una corrente di fiducia, quasi un feeling tra fornitore ed acquirente, offrendo un servizio completo e prolungato. Inoltre grazie alle informazioni date dall’agente si potrà:

1) Portare alla stipulazione dei altri accordi;

2) Correggere difetti od imperfezioni dei macchinari evitando questioni e lungaggini giudiziarie;

3) Dare all’acquirente motivo di realizzare un buon funzionamento dell’impianto e quindi garantire allo stesso l’ottenimento delle performances pattuite evitando contestazioni;

4) Costituire inoltre un normale prolungamento del periodo di garanzia anche se a pagamento.

 Una necessaria precisazione

Naturalmente occorrerà evitare un errore frequente e cioè non si devono confondere le riparazioni gratuite, in quanto assistite da garan­zia, con quelle eseguite in esecuzione del contratto del dopo vendita. Queste verranno fatturate ad eccezione di quelle comprese nel prezzo di vendita. Vi sono poi riparazioni gratuite in quanto poco costose e veloci. In ogni modo da un punto di vista generale è nell’interesse del produttore o fornitore definire i limiti dei suoi interventi del dopo ven­dita in un altro contratto solitamente concomitante con quello di vendita. Questo contratto si presenta però autonomo nei confronti di quello principale anche se a questo fa riferimento. Abitualmente l’acquirente esige dall’ azienda un impegno di consegna di pezzi di ricambio ad usura per più anni. Questo è fatto per evitare di rimanere privo degli stessi nel caso che il costruttore od il subappaltatore cessino dal fabbricarli o cambino modelli. Inoltre una manutenzione ed assi­stenza tecnica del produttore, stabilita contrattualmente, può costituire per lo stesso garanzia per richiedere buone performances all’acquirente, spingendolo ad una esatta e completa utilizzazione delle apparecchiature

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.