Aprire una società a Malta


Malta, ufficialmente Repubblica di Malta, è uno Stato membro dei paesi dell’Unione europea dal 2004.

Malta è un paese dell’Europa Meridionale, e più precisamente si trova al centro del Mediterraneo. Grazie alla sua posizione geografica ha ricoperto un’importanza strategica all’interno dell’Unione europea. Inoltre, grazie alle risorse naturali, alle infrastrutture moderne, alla stabilità politica e grazie ad un’inglese flessibile, Malta ha aggiunto un grosso valore al proprio Paese.

Tassazione delle società a Malta

A Malta l’aliquota d’imposta progressiva per le persone fisiche arriva al massimo al 35%, mentre l’ aliquota d’imposta per le società è del 35%. L’iva è al 18% tranne che per alcune eccezioni, ad esempio sui prodotti alimentari e farmaceutiche è dello 0%, mentre sui servizi per attività turistiche o attrezzature sanitarie è del 5%. Non viene effettuata nessuna trattenuta fiscale, nessuna tassa patrimoniale e nessuna imposta di proprietà.

Creando una società a Malta si ha accesso alle direttive europee di libero scambio

Generalmente si apre una società a Malta per poter costituire una Holding, per aprire società che operano nel settore dei giochi online ( poker online, scommesse, ecc..) oppure per costituire società che operano nel commercio.

Requisiti necessari per aprire una società a Malta

La forma generale utilizzata per costituire una società a Malta è la International Holding (per le aziende) o meglio società a responsabilità limitata.

Gli azionisti e gli amministratori possono essere di qualsiasi parte del mondo, ma la sede della società deve essere obbligatoriamente a Malta. Il capitale sociale minimo è di 1.165 euro che deve essere versato completamente. Inoltre, sarà necessario aprire un conto corrente in multivaluta.

Perché aprire una società a Malta

Aprire una società a Malta significa adottare ad un regime fiscale più agevolato rispetto a quello italiano e soprattutto significa non dover pagare tutto un insieme di tasse aggiuntive che rendono l’Italia uno dei paesi più tassati al mondo. Ad esempio, a Malta non c’è la tassa sui rifiuti e neanche la tassa sulle proprietà come il bollo auto.

Entrando nell’Unione europea, Malta ha dovuto rinunciare alla suo storico settore offshore e cessare di ospitare le società non residenti che erano esentate dalle tasse.

Tuttavia, l’isola offre ancora molti vantaggi reali, infatti, la creazione di una società a Malta dà accesso alle direttive europee sulla libera circolazione e il libero scambio.

L’aliquota fiscale effettiva sulle società a Malta può scendere fino al 5%.

È, tuttavia, un meccanismo complesso che va a combinare un tasso nominale del 35%, che è il tasso d’imposta che deve essere effettivamente erogata, combinato con un meccanismo di rimborso, che consente di recuperare una parte significativa del pagamento dopo sei mesi.

Tale rimborso, costringe ad avere a disposizione una parte significativa di denaro liquido per la metà dell’anno e prevede, necessariamente, la collaborazione di un commercialista locale.

Malta ha anche una modalità molto flessibile nell’accoglienza, in particolare, per quanto riguarda la presenza effettiva di uno straniero sull’isola, è tollerata pienamente per i primi sei mesi, senza dover fare nessuna richiesta particolare.

Per quanto riguarda la creazione di società off-shore a Malta per coloro che vogliono operare nel settore dei giochi online, la legislazione è la più flessibile di tutta Europa.

Il sistema bancario è buono e molte banche locali accettano facilmente società gestite da soggetti non residenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.