Come aprire una ludoteca


La ludoteca è uno spazio dove i bambini, di età compresa fra i 3 e i 14 anni, si incontrano, giocano e si divertono. E’ uno spazio ricreativo gestito, in genere, da personale qualificato come educatori o animatori.
Le ludoteche sono un punto di riferimento non solo per tutti i genitori che lavorano ma fungono da centri d’incontro anche per trascorrere momenti particolari svolgendo attività di gioco e laboratorio.
Questi spazi sono frequentati anche di adulti e genitori, per dare modo ai più piccoli di giocare con loro oppure per fornire altri servizi, come quello di consulenza. Aprire una ludoteca, non comporta investimenti troppo onerosi.
Le pratiche burocratiche da svolgere per aprire una ludoteca, sono diverse secondo la Regione di appartenenza. In generale, è necessario compilare una domanda all’ufficio delle attività produttive del Comune ed aprire una partita IVA. Il passo successivo è quello di iscriversi presso il registro delle imprese della camera di commercio provinciale; invece, per l’aspetto igienico sanitario, bisogna recarsi presso il proprio Comune.

Per redimere le questioni burocratiche e per la contabilità è necessario rivolgersi ad un bravo commercialista che ci può seguire per tutto l’iter d’apertura della ludoteca.
E’ necessario avere a disposizione un locale conforme ai regolamenti edilizi e che rispetti le norme di tipo igenico-sanitarie.
L’ambiente deve essere dotato di spazi esterni, esser posto al piano terra ed essere a norma per quanto riguarda le barriere architettoniche.
Si può optare anche per un locale di medie dimensioni, da suddividere con pannelli non fissi. L’importante è che si possa ricavare un magazzino, una segreteria, una hall, una zona laboratorio e lo spazio dei giochi.
Nella hall, o sala d’attesa, si possono incontrare adulti o genitori e comunque è uno spazio che precede il centro vitale della struttura: la sala giochi.
Qui si possono svolgere feste, esperimenti teatrali, giochi e tanto altro; un angolo si può dedicare all’informatica e alla lettura.
Il laboratorio è uno spazio fondamentale, perché i piccoli si possono sbizzarrire a toccare materiali diversi, creare oggetti, imparare i rudimenti della pittura o del fai da te.
L’area dei servizi deve essere concepita per i bambini e dev’essere fruibile da tutti loro con facilità. Uno dei due servizi è necessario che sia pensato per portatori di handicap.
Infine il magazzino dove si custodiranno tutti gli attrezzi usati durante le ore di laboratorio.
Perché la ludoteca sia a norma, ogni utente deve avere a sua disposizione almeno quattro metri.
Le attrezzature comprendono sedie, tavoli,giochi e attrezzature varie per allestire laboratori o feste.
I professionisti che sono impiegati in ludoteca devono avere uno di questi titoli:
● diploma di maturità pedagogica o magistrale
● diploma di maestra d’asilo
● diploma di maturità con successivo attestato di formazione ottenuto nell’ambito educativo
● diploma di laurea in scienze dell’educazione
Per tutte le ludoteche deve esserci un responsabile che abbia conseguito o la laurea in pedagogia, scienze della formazione o psicologia o che sia in possesso di un titolo equipollente.
Oltre il titolo di studio è sempre meglio aver maturato una consolidata esperienza sul campo.
Scegliere il locale adeguato è una decisione delicata, perché il successo della ludoteca dipende anche dalla sua ubicazione.
Sono più appetibili i luoghi facilmente raggiungibili e centrali, dove ci sia un certo passaggio e soprattutto bisogna puntare su centri medio grossi.
Nelle città, è più probabile che entrambi i genitori lavorino e che abbiano necessità di affidare i loro bambini a persone qualificate che li facciano divertire e dove si possano fare laboratori o feste.
Prima di scegliere una zona specifica, è bene informarsi su quante ludoteche insistono su quel territorio, come funzionano, che servizi offrono e così via. Potrete così capire se il vostro progetto è una valida alternativa o una ripetizione e a quale bacino d’utenza potete rivolgervi.
Individuare anche il tipo di famiglie che risiedono nel quartiere è necessario per poter elaborare il costo da far pagare per ogni singolo utente.
Per avere successo è necessaria tanta pubblicità da fare con volantinaggio e passa parola.
Nell’apertura di una ludoteca, potete anche coinvolgere dei soci e costituire una cooperativa o una società. Secondo la scelta che si fa, si può usufruire di prestiti o sgravi fiscali; anche in questo ambito fatevi seguire dla vostro commercialista che vi consiglierà a meglio.

Vedi Anche:

Aprire un Baby Parking

Aprire un Nido Famiglia

Aprire un Asilo Nido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.