Come aprire una scuola d’inglese


L’inglese diventa sempre più importante. Oggi che la situazione italiana è abbastanza drammatica da un punto di vista lavorativo, conoscere l’inglese può essere davvero la carta vincente da giocare per trovare lavoro. Non basta certo l’istruzione media offerta dal classico percorso di studi. Spesso i datori di lavoro cercano una persona che sia in grado di scrivere e parlare perfettamente in inglese.

Questa lingua però può dare un altro tipo di occasione. Visto la grande richiesta attuale di persone ormai adulte che vogliono imparare nuove lingue, aprire una scuola d’inglese può essere l’idea imprenditoriale perfetta.

Certo avrete bisogno di investire molto, ma se ci credete davvero, niente è impossibile (o quasi!).

Vediamo quindi come aprire una scuola d’inglese

Come abbiamo già detto, sono tante le persone che vogliono frequentare una scuola d’inglese per spalancare alcune porte nel mondo del lavoro che altrimenti resterebbero chiuse. Se volete aprire una scuola d’inglese quindi, dovete prima di tutto capire qual’è il tipo di persona a cui vi rivolgete. Probabilmente sono persone disoccupate che, sia per impiegare bene il tempo sia per aumentare le probabilità di trovare un impiego, si iscriveranno alla vostra scuola. Altre volte sono persone che già lavorano ma sentono l’esigenza di cambiare vita e di aumentare il proprio bagaglio culturale Ecco che la tua scuola dovrà adattarsi ad entrambe le categorie e proporre corsi mirati.

Aspetto burocratico per aprire una scuola d’inglese

La burocrazia in Italia non è proprio semplice, ci lamentiamo continuamente di questa cosa. Per questo motivo ci tengo molto a chiarire subito alcuni passaggi anche se, per avere tutte le nozioni di cui hai bisogno, precise e corrette, devete informarvi al Comune di residenza. Ricordatevi che le leggi cambiano in continuazione, è bene informarsi dalla fonte diretta.

Torniamo al punto La scuola di lingua straniera è un organismo privato. Non ha niente a che vedere con le scuole classiche che frequentavamo nella fase infantile e adolescenziale.

Dovete far molta attenzione alla parte burocratica, altrimenti rischiate un grosso buco nell’acqua. Prima di tutto dovete aprire Partita IVA e la relativa iscrizione alla camera di commercio. Subito dopo dovete segnalare con la certificazione apposita che avete aperto la vostra attività. Dovrete inviarla alla S.C.I.A (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).
Subito dopo dovrete ottenere l’autorizzazione dall’ASL, per quanto riguarda la sanità dei locali.

A chi è rivolta la vostra scuola d’inglese?

Come vi ho già detto prima dovete individuare il target di riferimento. Quelli di prima sono solo esempi. Potete infatti decidere di aprire la scuola d’inglese per i bambini, per i ragazzi o per gli adulti. In quest’ultimo caso soprattutto dovrete dividere i corsi in base al livello elementare/medio/avanzato ecc. Non potrete infatti unire nella stessa classe persone che vogliono solo perfezionare la lingua a coloro che ancora devono comprenderne le basi.

Quanto costa aprire una scuola d’inglese?

Aprire una scuola d’inglese non richiede un budget poi così elevato, ma di certo avrete bisogno di una discreta somma. Considerando che avrete bisogno di un ampio locale suddiviso in varie aule, insegnanti d’inglese da pagare, addetti alle pulizie, segretaria, arredamento adatto, dispense e libri ecc. Capirete bene che le spese non mancano. Se uniamo il tutto alle spese burocratiche e le bollette, il prezzo sale ancora.

Diciamo che 100.000€ è un buon investimento.

Le figure professionali di cui avete bisogno per aprire la scuola d’inglese

Per aprire una scuola d’inglese avrete bisogno di personale qualificato. Gli insegnanti devono essere madre lingua inglese e, ovviamente, devono possedere l’attestazione con lo provi. Dovete contattare anche il segretario per le pratiche amministrative e d’iscrizione e infine, il direttore didattico per l’organizzazione interna dei vari corsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.